13/06/2024
SmartTV

Il passaggio di Panasonic a Fire OS per i suoi nuovi TV può essere controverso, ma io credo che sia una mossa fantastica.

Il passaggio di Panasonic a Fire OS per i suoi nuovi TV può essere controverso, ma io credo che sia una mossa fantastica.

Forse l’aspetto più sorprendente del nuovo TV OLED Z95A(con tecnologia MLA) di Panasonic è che utilizzerà la piattaforma smart Fire OS di Amazon anziché il sistema operativo My Home Screen dell’azienda.

Per alcuni, questa rivelazione è apparsa come una sorpresa, anche se Panasonic ha debuttato un OLED di fascia bassa con Fire OS l’anno scorso, una forte indicazione che stava testando le acque con l’obiettivo di sostituire la propria piattaforma di base. Anche se non è stato confermato (finora sono stati annunciati solo lo Z95A e il suo fratello da 77 pollici Z93A), è lecito supporre che Fire OS sarà la piattaforma predefinita per i TV Panasonic quest’anno e oltre, e anche se capisco che tutto ciò che ha a che fare con Amazon è visto negativamente da alcuni, penso che questa sia una mossa fantastica.

Come già notato in precedenza, i televisori My Home Screen stava iniziando a rompersi. Ogni anno ha ricevuto un po’ di smalto e ha sempre funzionato in modo estremamente efficiente, ma c’è sempre stata una mancanza di brillantezza nel display, che non è mai stata compensata da un’esperienza d’uso relativamente semplice e diretta.

Inoltre, Panasonic ha faticato molto a soddisfare i requisiti dei servizi di streaming. Attualmente, questo fastidio è aggravato dal fatto che i TV Panasonic dispongono del software Apple TV+, che consente lo streaming dei film e degli spettacoli televisivi di Apple, ma non dell’app Apple TV completa, che include la migliore collezione di film on-demand a pagamento. Francamente, qualsiasi televisore che non disponga di questa funzione è immediatamente paralizzato. I televisori My Home Screen di Panasonic mancano anche di Discovery+ (la nuova casa di TNT Sports, precedentemente nota come BT Sport) e Now, rendendo impossibile lo streaming di sport senza utilizzare un box separato.

Tutti questi problemi si risolvono con un semplice passaggio a Fire OS.

Dagli stick per lo streaming ai TV QLED Omni, Amazon offre dispositivi Fire OS che eseguono quasi tutte le principali app, tra cui Discovery+, Now e l’intero programma Apple TV. Al giorno d’oggi, è anche abbastanza facile da usare e visivamente accattivante.

Sebbene i contenuti e i servizi di Amazon siano ancora in qualche modo prioritari, negli ultimi anni l’azienda ha ridotto questo aspetto e il motore di raccomandazione nel suo complesso è ora abbastanza buono, rendendo semplice e veloce la ricerca di contenuti da guardare che soddisfino i propri gusti.

Probabilmente, l’aspetto più interessante del rapporto tra Panasonic e Amazon è che sembra essere reale. I televisori che utilizzano la piattaforma concorrente Google TV possono apparire frammentati, con il sistema operativo di Google che gira sopra e accanto al sistema operativo del televisore, che ha i propri menu per le impostazioni e così via. Lo Z95A include tutte le impostazioni e le funzioni che ci si aspetta da un TV Panasonic, ma sono perfettamente integrate nella piattaforma Fire OS.

Sembra un sistema operativo unico e unificato, anche per quanto riguarda i caratteri tipografici utilizzati. Questo può sembrare semplice per gli utenti dei televisori Samsung e LG, che hanno i loro sistemi operativi proprietari, ma è un progresso significativo rispetto all’esperienza utente fornita dalla maggior parte, se non da tutti, i televisori Google.

Naturalmente, il fatto che lo Z95A sia o meno un televisore fantastico sarà determinato soprattutto dalla sua qualità d’immagine, ma il passaggio a Fire OS rimuove una barriera al grande successo.

Articoli correlati

Cerca