18/04/2024
Decoder

I migliori decoder per televisori di nuova e vecchia generazione

I migliori decoder per televisori di nuova e vecchia generazione

È arrivato lo switch off del 20 dicembre 2022 di cui avevamo parlato anche in questo articolo. In sostanza, le emittenti televisive hanno dismesso completamente la codifica MPEG-2. In pratica, tutti i canali di tutte le emittenti televisive saranno adesso visibili soltanto se si è in possesso di TV o decoder per televisori in grado di supportare l’alta definizione (HD). Ecco quali sono i migliori decoder per televisori per continuare a guardare la TV senza doverne acquistare necessariamente una nuova.

decoder per televisori

Bastano davvero pochi spiccioli per prepararsi ai nuovi standard. Come? Semplicissimo, acquistando un decoder digitale terrestre pronto per la ricezione dei nuovi canali HD, naturalmente con il supporto allo standard di ultima generazione DVB-T2. Ecco come sceglierlo, quali sono i migliori e come si installano.

Dobbiamo, anzitutto, tenere distinti i DTT, decoder digitali terrestri, da quelli che possono essere le smart TV Box. In questo articolo ci occuperemo dei primi, ossia di tutti quei decoder che permetteranno, senza necessità di cambiare la vostra TV, di continuare a guardarla anche dopo che lo switch off sarà completato.

I TV Box smart, invece, sono quelli che vi consentono di trasformare la TV in un centro multimediale avanzato, ossia dove poter scaricare e utilizzare applicazioni come YouTube, Netflix, Disney+, e tanti altri. Ovviamente, l’uno non esclude l’altro, e quindi oltre all’acquisto di un DTT, potrete anche affiancare alla TV una smart TV Box. Ma questa è un’altra storia…

Per restare in tema, vi segnaleremo in questo articolo i decoder per sopravvivere allo switch off, e che dunque dovranno avere principalmente due caratteristiche: tuner HD e supporto DVB-T2.

	nuovi decoder per televisori

Tuner HD

Quanto alla presenza del supporto HD, ormai i principali broadcaster italiani dispongono e offrono all’utenza versioni in alta definizione dei loro canali standard. Tanto per capirci, ormai le principali reti godono di un canale a risoluzione HD, più elevata rispetto alla controparte standard, come Rai 1 HD, Rai 2 HD, Canale 5 HD, e così via. Quindi, per non perdere la qualità dell’immagine e poter godere appieno dei canali televisivi, è fondamentale che il decoder per televisori sia dotato di tuner HD.

decoder per nuovi televisori

I migliori DTT da acquistare

Ecco una lista dei migliori decoder digitali terrestri da acquistare per continuare a guardare la TV senza dover necessariamente comprare una nuova:

Edision PICCO T265 e T265+ – Con supporto WiFi opzionale: Questi modelli offrono una buona qualità di ricezione e sono dotati di connettività WiFi opzionale per accedere a funzioni online come le app di streaming. Sono anche compatti e facili da installare.

EDISION PICCO T265 Pro: Questo decoder digitale terrestre supporta la tecnologia DVB-T2 e offre una buona qualità di ricezione. Ha anche funzioni avanzate come la registrazione su dispositivi esterni tramite USB.

Tele System UP T2 – Android TV: Questo decoder combina la ricezione dei canali digitali terrestri con le funzionalità di Android TV, consentendo di accedere a un’ampia gamma di app e contenuti online. È una soluzione completa per trasformare la TV in un centro multimediale.

Fenner – anche con YouTube su Ethernet: Questo decoder offre una buona qualità di ricezione e supporta la tecnologia DVB-T2. Ha anche la funzionalità di accesso a YouTube tramite connessione Ethernet.

Digiquest – Doppio Tuner: Questo decoder è dotato di due tuner, il che significa che è possibile registrare un canale mentre si guarda un altro. È una buona opzione per chi desidera massimizzare le possibilità di registrazione e visione dei programmi.

Decoder Senior – Con telecomando semplificato: Questo decoder è progettato per essere facile da usare per le persone anziane o con difficoltà motorie. Ha un telecomando semplificato e funzioni intuitive.

Metronic – Il più compatto: Questo decoder è molto compatto e può essere facilmente posizionato in spazi ridotti. Nonostante le dimensioni ridotte, offre una buona qualità di ricezione e supporta il formato DVB-T2.

DIPROGRESS DPT202SB – Diretto alla scart: Questo decoder si collega direttamente alla presa SCART della TV e offre una soluzione semplice per ricevere i canali digitali terrestri. È ideale per chi ha una TV più vecchia senza porte HDMI.

decoder per televisori vecchi

Come si collega il nuovo decoder alla TV

Una volta scelto il decoder digitale terrestre più adatto alle proprie esigenze, ecco come collegarlo alla TV:

Verificare le porte disponibili sulla TV: Controllare quali porte di connessione sono presenti sulla TV, ad esempio HDMI, SCART o RCA.

Selezionare la porta di connessione: In base alle porte disponibili sulla TV e sul decoder, selezionare la porta corrispondente per collegarli insieme. Ad esempio, se entrambi i dispositivi dispongono di porte HDMI, collegarli tramite un cavo HDMI.

Collegare il cavo: Collegare il cavo appropriato (ad esempio HDMI, SCART o RCA) alle porte corrispondenti sulla TV e sul decoder.

Accendere i dispositivi: Accendere sia la TV che il decoder digitale terrestre.

Configurare il decoder: Seguire le istruzioni fornite con il decoder per completare la configurazione iniziale, che può includere la scansione dei canali e l’impostazione delle preferenze.

Una volta completati questi passaggi, il nuovo decoder digitale terrestre dovrebbe essere correttamente collegato alla TV e pronto per essere utilizzato per guardare i canali digitali terrestri.

Conclusioni

Con il passaggio definitivo al digitale terrestre, è importante avere un decoder adeguato per poter continuare a guardare i canali televisivi. La scelta di un buon decoder digitale terrestre dipende dalle proprie esigenze e preferenze personali, ma è fondamentale assicurarsi che supporti la tecnologia DVB-T2 e l’alta definizione (HD) per garantire una buona qualità di ricezione e una migliore esperienza di visione.

Articoli correlati

Cerca